3 grandi motivi per iscriversi al Senior Practitioner in Business Coaching + 1 piccolo

1204306529491888.KCqmWSjg0QGKybOzu9Oc_height640

All’interno delle aziende, sempre di più si sta diffondendo la cultura del Coaching: sta venendo alla luce l’importanza di alcune specifiche soft skill da sviluppare all’interno delle organizzazioni, che diventano fondamentali anche a causa di un nuovo modello di organizzazione del lavoro che si sta andando a sviluppare (con orari più flessibili, possibilità di smartworking, collaboratori che si collegano da remoto anche da fusi orari diversi) e di un cambiamento nell’approccio alla vita professionale, più attento al benessere. Il cambiamento in atto, infatti, dimostra la necessità di rendere le aziende un luogo in cui il fattore umano passa dall’essere schiacciato dal peso della hustle culture all’essere invece posto al centro. 

Nel nostro breve dizionario delle competenze manageriali, le abbiamo divise in tre grandi gruppi: tecno-realizzative, gestionali e relazionali. L’applicazione della loro commistione è il motore che avvia il cambiamento di cui tanto, nel mondo del lavoro, si sente il bisogno.

Il nostro obiettivo, come scuola, è quello di formare nuovi professionisti del Business Coaching affiché, che sia all’interno di un’azienda o come freelance, contribuiscano a generare questa consapevolezza nelle persone con cui collaborano, diffondendo in maniera concentrica l’attitudine al cambiamento. 

Per farlo, abbiamo creato Senior Practitioner in Business Coaching, quest’anno giunto alla 42° edizione: un corso pensato per Professionisti, Consulenti, HR, Manager e Imprenditori articolato su nove weekend, riconosciuto a livello EQA Senior Practitioner dall’ente EMCC – European Mentoring & Coaching Council, la più grande associazione in Europa in questo settore. 

Ma perché investire nel Senior Practitioner in Business Coaching di SCOA?

I motivi sono ampi e ricchi di sfaccettature: per semplicità li abbiamo clusterizzati in tre macro-ragioni, e poi ne abbiamo trovata una più piccola. Piccola non perché è meno importante, ma perché centra l’essenza di ciò in cui crediamo, e poi perché è solo partendo dal piccolo che si può realizzare un cambiamento molto grande.

1.Perché è un corso riconosciuto a livello internazionale

Con più di vent’anni di storia alle spalle, in cui abbiamo realizzato metodologie e strumenti per l’apprendimento e lo sviluppo delle competenze, SCOA – The School of Coaching offre un corso certificato a livello EQA da EMCC. Seguire un nostro corso, sia per persone che vogliono diventare Coach libero professionista che per chi vuole invece portare l’impatto di questo approccio all’interno della sua organizzazione, permette di acquisire un metodo specifico, di cui si può toccare con mano l’efficacia a livello esperienziale durante le pratiche. Un aspetto, quello dell’apprendimento basato sull’esperienza, per noi fondamentale e che rende il Senior Practitioner in Business Coaching un corso efficace e formativo, che può davvero fare la differenza in un percorso di carriera, in qualsiasi tipo di organizzazione, sia nel nostro paese che all’estero.

2. Perché insegna a leggere le dinamiche di gruppo

L’esperienza non passa solo attraverso se stessi, ma è frutto anche del vissuto che vediamo negli altri. Lavorare in gruppo permette di attivare dei meccanismi di co-apprendimento basati sull’osservazione, sull’ascolto e sulla consapevolezza dei propri comportamenti e di quelli altrui, facendo scaturire riflessioni profonde frutto di identificazione, condivisione e supporto reciproco. Nel contesto lavorativo, questo si concretizza nella capacità di leggere dinamiche di gruppo che spesso diventano quasi invisibili a chi ne è ormai coinvolto: capire quando e come fare un passo indietro e imparare chiavi di lettura che possono andare a svelare il meccanismo insito nella situazione permette di riuscire a sbloccarla, instaurando un dialogo tra le parti che sia risolutivo, proprio perché è organizzato attorno al cuore del problema.

3. Perché può essere il punto di partenza per un’evoluzione a livello professionale

Le figure con un approccio Coaching sono sempre più richieste nelle aziende perché sono uno strumento per agevolare il cambiamento. Questo significa che, anche all’interno delle organizzazioni, c’è molto spazio per permettere a ruoli diversi di evolversi in quest’ottica: ad esempio per gli HR, a cui sempre più si chiede di facilitare, di intervenire nelle situazioni di stallo; oppure per i Manager, che possono essere determinanti nella gestione e nel percorso di crescita delle risorse. Figure che affiancano al loro ruolo anche quello di People Manager diventano rilevanti nel momento in cui bisogna rendere autonome e soddisfatte persone più junior, e che quindi possono trovare nel Manager un punto di riferimento per la propria crescita.

3+1. Perché è il motore di un’evoluzione personale

Siamo arrivati al motivo piccolo: piccolo come può essere il singolo, ma anche potente come può essere il singolo. Nel corso del Senior Practitioner in Business Coaching chi partecipa agisce, attraverso il gruppo, sia come Coach che come Coachee e questo fa sì che il master diventi un vero e proprio percorso di conoscenza e consapevolezza di sé. Imparare ad osservarsi, a capire gli effetti dei propri comportamenti, è il primo passo da fare per dare inizio al cambiamento più grande: quello che parte da dentro per poi diffondersi all’esterno. Una volta che l’evoluzione personale è cominciata, attraverso ciò che si è imparato se ne possono mostrare i benefici e l’efficacia alle persone con cui si collabora, spronando anche in loro la spinta di intraprendere a loro volta il cambiamento.  

Vuoi iscriverti anche tu al Senior Practitioner in Business Coaching?

Il corso comincia il 27 maggio. Clicca qui per scoprire tutti i dettagli.

Per maggiori informazioni scrivi a diane.laschet@performant.it   

Cerca
Cerca
Ricevi la
Newsletter
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Pocket
Torna in alto
Iscriviti alla newsletter

Ricevi gli inviti ai nostri eventi e ogni due settimane la nostra selezione di contenuti più letti.

Non andare via così presto!

Il nostro sito ti è piaciuto? Puoi continuare a seguirci iscrivendoti alla newsletter di SCOA – The School of Coaching e riceverai gli aggiornamenti dei nostri contenuti sulla tua casella di posta elettronica.