Come fare chiarezza sui tuoi obiettivi professionali

fare chiarezza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Aiutare a fare chiarezza è sicuramente uno dei contributi più preziosi che può dare un Coach ai propri clienti o un manager ai membri del proprio team.

Un Coachee o un collaboratore confuso dalla moltitudine di stimoli o obiettivi da raggiungere, prassi aziendali caotiche che disorientano gli addetti ai lavori, o capi che non sono chiari e concisi nella strategia da percorrere: sono tutte situazioni che ostacolano il prendere decisioni efficaci. 

Cosa intendiamo per chiarezza? Si tratta innanzitutto di uno stato d’animo, un’emozione che ci dà fiducia e ci mette nelle condizioni di decidere e agire. 

Ma su cosa si basa questo stato d’animo?

Il teorico della comunicazione Friedemann Schulz von Thun afferma che la chiarezza (la parola tedesca che usa, Stimmigkeit, collega chiarezza e armonia) si manifesta quando il sistema psichico della persona entra in risonanza col sistema sociale nel quale la persona è inserita. 

LEGGI ANCHE: Come decidiamo? riflessioni sulla correlazione tra emozioni e pensieri

Fare chiarezza sui propri obiettivi con la Management Constellation

L’obiettivo della Management Constellation è proprio quello di fare chiarezza in questo senso: questo strumento aiuta ad allineare le strategie che la mente ha sviluppato per affrontare una situazione con tutte le informazioni sul contesto che ha raccolto anche a livello inconscio. 

Il cliente rappresenta nello spazio una mappa della situazione e la esplora per trovare i punti che non gli sono chiari. Successivamente sperimenta strategie alternative per raggiungere i propri obiettivi in modo coerente con la struttura della situazione rappresentata. 

Un mio Coachee, per esempio, è un dirigente aziendale e vuole raggiungere i propri obiettivi nel modo più rapido ed efficiente. Sente di non investire in modo efficace il proprio tempo e di essere troppo concentrato su questioni irrilevanti. Invitato a mettere in scena i suoi obiettivi sulla mappa della Costellazione, si accorge che nella sua mappa mentale questi sono tutti ammucchiati al centro della scena senza un ordine preciso e senza chiara distinzione di priorità. 

Guardando la sua mappa dall’alto, e aprendo lo sguardo a tutte le variabili in gioco, gli è subito chiaro da dove deriva la sua sensazione di inefficienza: cercava di affrontare i vari obiettivi tutti insieme senza distinguerne importanza e urgenza. Una volta chiarita questa sua criticità, senza grossi sforzi riesce a riordinare la mappa e a imparare a dare i giusti tempi e priorità ai suoi obiettivi. 

In questo esempio  l’esercizio del fare chiarezza deriva proprio dalla presa di coscienza della configurazione delle mappe mentali che utilizziamo per orientarci in una situazione complessa. 

Le mappe mentali aiutano a fare chiarezza

Il concetto di mappe mentali sviluppato dallo psicologo statunitense Edward Tolman e dall’urbanista Kevin Lynch è un elemento fondamentale per il metodo Management Constellation. 

La nostra esperienza e il nostro sapere sono codificati in strutture neuronali che funzionano come mappe e che orientano le decisioni e i comportamenti. Le Management Constellations ci permettono di esternalizzare le mappe interiori e dunque di esplorarle e aggiornarle. 

Per fare chiarezza le mappe devono contenere alcuni punti di riferimento essenziali per descrivere la situazione che vogliamo affrontare: 

  • gli obiettivi che vogliamo raggiungere. Non solo quelli immediati, bensì anche quelli strategici; 
  • valori e drive che ci guidano nel nostro agire;
  • gli ostacoli e le risorse necessarie per superarli;
  • il “prezzo” e l’energia che dovremo spendere: può essere una rinuncia a un comportamento abituale ma inefficace, o al contrario un rischio che possiamo correre.

Per i vari tipi di situazioni che si affrontano nella vita lavorativa, il metodo della Management Constellation propone opportuni modelli per scegliere gli elementi essenziali da rappresentare nella mappa. 

Il posizionamento dei diversi elementi mette in evidenza l’impatto emotivo e la rilevanza strategica che ognuno di essi riveste per il soggetto in quella particolare situazione, rispetto anche ad altri possibili stakeholders coinvolti.

Questa lucida visione di insieme della situazione consente di individuare la scelta più efficace da attuare.

fare chiarezza

Per esempio, un team di dirigenti di un’impresa di servizi vuole chiarire quale strategia commerciale adottare nei tempi della pandemia Covid-19. Dalla mappa mentale collettiva appare che la paura è un ostacolo fortissimo che si frappone tra il fornitore e i suoi clienti. 

La strategia spontaneamente adottata dal team consisteva nel deviare l’attenzione dalla paura e concentrarla sul periodo post-Covid. Invece, nella simulazione si mostrò che il modo più promettente per ristabilire una relazione costruttiva coi clienti passava proprio nell’affrontare insieme il sentimento della paura. Grazie allo strumento delle mappe mentali e al metodo delle Costellazioni Sistemiche i membri del team hanno fatto chiarezza su questo aspetto e, definita la nuova strategia, hanno dato un’importante spinta all’azione nell’affrontare il sentimento impedente.

 

Il metodo della Management Constellation rappresenta dunque un’occasione per fare chiarezza sulle sfide professionali, ma anche sui propri valori, sul proprio ruolo e sul pensiero sistemico: è uno strumento pratico che porta concretezza e chiarezza ai nostri pensieri e alle nostre intuizioni. 

 

Scopri il Metodo della Management Constellation lavorando sui tuoi casi reali

Ricevi la
Newsletter
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su pocket
Pocket
Torna su
Iscriviti alla newsletter

Ricevi gli inviti ai nostri eventi e ogni due settimane la nostra selezione di contenuti più letti.

Non andare via così presto!

Il nostro sito ti è piaciuto? Puoi continuare a seguirci iscrivendoti alla newsletter di SCOA – The School of Coaching e riceverai gli aggiornamenti dei nostri contenuti sulla tua casella di posta elettronica.

Hai bisogno di maggiori informazioni e vuoi parlare con noi?